Il Web secondo il Carmelo

L'uso di internet secondo la Regola carmelitana.


In questa riflessione ci proponiamo di meditare sul rapporto tra la nostra Regola carmelitana e la frequentazione di “luoghi virtuali di socialità” come la rete internet, la quale attraverso siti, blogs, socialnetworks, chat e tanti altri mezzi si propone come strumento facile e veloce di comunicazione tra più persone. 


La nostra esperienza di monache carmelitane di vita contemplativa a contatto con la rete internet attraverso il sito www.carmelitane.org ci ha fatto prendere coscienza che la “rete” può essere e divenire luogo tecnologico non solo di contatto e comunicazione tra più persone, ma anche luogo di ascolto e di fraternità. 

L’ascolto è per noi innanzitutto ascolto della Parola di Dio, esigenza vitale per ogni carmelitano che desidera vivere nell’ossequio di Gesù Cristo per servirLo con cuore puro e retta coscienza (Prologo della Regola carmelitana). Come la vita famigliare e comunitaria richiede una struttura, una sorta di “scheletro” che permetta di gestire con padronanza le proprie scelte ed azioni, anche l’approccio alla navigazione tra tanti contenuti sulla rete internet richiederebbe a nostro avviso maturità e vigilanza da parte del singolo con l’aiuto dei fratelli, degli amici e di coloro che hanno competenze nell’ambito della comunicazione “virtuale”. Infatti, il proprio sito internet, la propria pagina sul social network o il proprio blog potrebbe paragonarsi ad una sorta di “bacheca virtuale” nella quale possiamo scegliere con quali modi e tempi mostrare e/o condividere con i fratelli ciò che viviamo a contatto con il Signore Dio, con i nostri famigliari, con i nostri amici, con i nostri colleghi di lavoro e con coloro che incontriamo durante le nostre giornate. 

Tuttavia, come mette in evidenza la nostra Regola è necessario che prima della condivisione del proprio vissuto con i fratelli vi sia la cura del proprio rapporto personale con Dio nella propria “cella”, cioè in quella dimensione - possibile per qualunque stato di vita - di silenzio e solitudine, cioè di raccoglimento di pensieri, forze ed energie davanti al Signore nella preghiera personale (n. 7) e nella preghiera comunitaria attraverso la Ss.ma Eucarestia (n. 10). L’ascolto della Voce del Dio Vivente in questi due momenti fondamentali di preghiera - orazione personale e S. Messa - per la vita di ogni cristiano permette a nostro avviso di migliorarsi nell’incontro personale con tutti i fratelli, sia che si tratti di uomini e donne abitualmente frequentati, che occasionalmente conosciuti. Anche la rete internet può essere luogo di fraternità e condivisione della Parola di Dio attraverso il quale più fratelli e sorelle si confrontano sul proprio bene spirituale, cioè sui propri desideri di conoscere meglio Dio, se stessi e le persone a cui si è affettivamente uniti e non è escluso che vi possano essere occasioni di correzione fraterna, cioè di consiglio, di aiuto e di sostegno per chi è in difficoltà nelle diverse dimensioni della propria vita quotidiana (n. 11). 

Anche la rete internet può essere luogo di fede quale porta della Verità e dell’Amore di Dio e dei fratelli, se la spada dello Spirito, cioè la Parola di Dio viene proposta e condivisa con fedeltà alla Scrittura stessa e al Magistero della Chiesa nostra Santa Madre. Tuttavia, la nostra Formula di Vita aiuta anche a conoscere meglio le modalità con le quali vigilare su se stessi, sulle proprie passioni e conoscere meglio i propri limiti umani. In effetti, la rete internet pur essendo mezzo tecnologico che facilita la consultazione di dati ed informazioni di scienza, cultura in genere e spiritualità, può anche essere luogo di proposta di contenuti non edificanti per la propria crescita umana e spirituale; internet rende veloci e immediati i contatti umani, ma non è detto che sia anche mezzo di autentiche relazioni fraterne laddove prevalgono ostentazioni del proprio vissuto personale, curiosità morbose sulle vite altrui fino alla diffusione di notizie non veritiere o comunque alterate su se stessi o non verificate sul nostro prossimo. Definire la “rete” come luogo di tentazione potrebbe apparire anacronistico, ma ovviamente non è il mezzo in quanto tale che desta problemi, ma l’uso che l’”internauta” ne può liberamente fare. 

Ciascuno di noi può fruire della propria libertà umana e spirituale seguendo le indicazioni di ispirazione paolina contenute nella nostra Regola, come quello di preservare la propria purezza di cuore e di corpo tramite il “cingolo”, cioè un limite scelto volontariamente attraverso il quale si esclude la consultazione di immagini e contenuti volgari ed offensivi della stessa dignità umana. Altrettanto auspicabile potrebbe essere la lettura nella “rete” solamente di ciò che fortifica interiormente, cioè aiuta nella conoscenza di Dio e nel proprio cammino di conversione, di guarigione interiore e psicologica. Sembra essenziale custodire il proprio cuore, la propria mente e le proprie forze senza disperdere i propri pensieri e la propria immaginazione in ciò che è illusorio, come la creazione di falsi profili sui social networks, la ricerca di contatti umani in rete come fuga od evasione dal proprio ambiente famigliare, lavorativo o fraterno/amicale, trascurando quindi proprio coloro che Dio ci ha posto innanzi per il nostro stesso bene. Non sembra consigliabile la frequentazione degli “ambienti di socializzazione virtuale” al fine di alimentare i propri isolamenti egoistici o per vincere la noia (n. 15), ma sarebbe utile piuttosto usare la “rete” come “luogo di silenzio” inteso come spazio in cui si scelgono in modo calibrato e sapiente le parole umane che si vogliono comunicare ai fratelli per farsi conoscere e conoscere l’umanità amata da Dio a servizio della Verità, della giustizia e della misericordia (n. 16). Con l’aiuto del Signore Dio e di tutti voi fratelli ci auguriamo di continuare insieme il nostro cammino di condivisione della Parola di Dio e della spiritualità carmelitana per crescere nella Fede in Colui che ha dato la Sua Vita per noi, per crescere nella speranza della Vita eterna già presente su questa terra e nell’Amore misericordioso di Colui che ci ha salvati. 


I nostri social networks:


Twitter: Parola di Dio, Liturgia delle Ore, spunti spirituali sul Vangelo del giorno, riflessioni mariane in un tweet per pregare insieme in rete...Clicca qui: @carmelosutri 


Facebook: Sacra Scrittura, Letture patristiche dall'Ufficio divino, i nostri proposti di preghiera settimanali, le intenzioni preghiera affidate alla nostra comunità di vita contemplativa...Clicca qui: Carmelitane Sutri 


Linkedin: il valore del lavoro secondo la Regola carmelitana, la spiritualità carmelitana, i Santi carmelitani...

Clicca qui: https://it.linkedin.com/in/carmelitanesutri 


Google+: Meditazioni ed immagini sul tempo liturgico pregato dalla nostra comunità carmelitana e riflessioni sulla vita consacrata...

Clicca qui: Carmelitane Sutri+ 


Blogger: In questo "Diario carmelitano" desideriamo condividere ciò che la nostra comunità prega, medita e approfondisce sul Vangelo, sulla vita religiosa e sulla vocazione alla vita contemplativa carmelitana alla luce della Parola di Dio in cammino con la Chiesa. Vi auguriamo buona lettura uniti in Gesù e Maria! Buon Anno giubilare della Misericordia! Le vostre sorelle carmelitane di Sutri. Clicca qui: http://vocazione-carmelitana.blogspot.it/ 



Newsletter
Privacy Policy

La presente Privacy Policy ha lo scopo di descrivere le modalità di gestione dei siti Internet, di secondo e terzo livello, di proprietà del Monastero SS.ma Concezione, in riferimento al trattamento dei dati personali degli utenti/visitatori che li consultano. carmelitane.org tratta tutti i dati personali degli utenti/visitatori dei servizi offerti, nel pieno rispetto di quanto previsto dalla normativa nazionale italiana in materia di privacy e, in particolare del D. Lgs. 196/2003. Ove l'accesso a particolari servizi venga subordinato alla registrazione previa comunicazione di dati personali, viene fornita un'informativa specifica al momento della sottoscrizione dei servizi stessi. L'acquisizione dei dati, che possono essere richiesti, è il presupposto indispensabile per accedere ai servizi offerti sul sito. http://www.e-webbest.blogspot.com conserva i dati tecnici relativi alle connessioni (log) per consentire i controlli di sicurezza richiesti dalla Legge e al fine di migliorare la qualità dei servizi offerti e personalizzarli in relazione alle esigenze degli utenti/visitatori. I dati inseriti, se non diversamente indicato, non possono essere utilizzati per inviare periodicamente messaggi di posta elettronica contenenti pubblicità, materiale promozionale, iniziative promozionali. I dati personali, raccolti e conservati in banche dati di http://www.e-webbest.blogspot.com, sono trattati da collaboratori del titolare del trattamento in qualità di incaricati. Non sono oggetto di diffusione o comunicazione a Terzi, se non nei casi previsti dalla informativa e/o dalla Legge e, comunque, con le modalità da questa consentite. carmelitane.org provvede, in conformità con le vigenti disposizioni di legge in materia, alla registrazione dei file di log. Tali dati non consentono un'identificazione dell'utente se non in seguito ad una serie di operazioni di elaborazione e interconnessione, e necessariamente attraverso dati forniti da altri provider. Operazioni che potranno essere effettuate esclusivamente su richiesta delle competenti Autorità Giudiziarie, a ciò autorizzate da espresse disposizioni di legge atte a prevenire e/o reprimere i reati. Sul sito web carmelitane.org, sono utilizzati dei marcatori temporanei (cookie) che permettono di accedere al sito più velocemente. Per cookie si intende il dato informativo, attivo per la durata della connessione, che viene trasmesso da carmelitane.org al computer dell'utente al fine di permettere una rapida identificazione. L'utente può disattivare i cookie modificando le ipostazioni del browser, si avverte che tale disattivazione potrà rallentare o impedire l'accesso a tutto o parte del sito. L'invio da parte degli utenti/visitatori di propri dati personali per accedere a determinati servizi, ovvero per effettuare richieste in posta elettronica, comporta l'acquisizione da parte di carmelitane.org dell'indirizzo del mittente e/o di altri eventuali dati personali, tali dati verranno trattati esclusivamente per rispondere alla richiesta, ovvero per la fornitura del servizio, e verranno comunicati a terzi solo nel caso in cui sia necessario per ottemperare alle richieste degli utenti/visitatori stessi. Il trattamento viene effettuato attraverso strumenti automatizzati per il tempo strettamente necessario a conseguire gli scopi per i quali i dati sono stati raccolti e, comunque, in conformità alle disposizioni normative vigenti in materia. Specifiche misure di sicurezza sono osservate per prevenire la perdita dei dati, usi illeciti o non corretti ed accessi non autorizzati. carmelitane.org non può farsi carico della responsabilità di qualsiasi accesso non autorizzato né dello smarrimento delle informazioni personali al di fuori del proprio controllo. Il titolare del trattamento dei dati è Monastero SS.ma Concezione, Via Garibaldi, 1, Sutri 01015 (VT) che potrà utilizzare i dati per tutte le finalità individuate nell'informativa specifica fornita in occasione della sottoscrizione dei vari servizi. Gli utenti/visitatori hanno facoltà di esercitare i diritti previsti dall'art. 7 del D. Lgs. 196/03. In ogni momento, inoltre, esercitando il diritto di recesso da tutti i servizi sottoscritti, è possibile chiedere la cancellazione totale dei dati forniti. Art. 7. Diritto di accesso ai dati personali ed altri diritti L'interessato ha diritto di ottenere la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile. L'interessato ha diritto di ottenere l'indicazione: dell'origine dei dati personali; delle finalità e modalità del trattamento; della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l'ausilio di strumenti elettronici; degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell'articolo 5, comma 2; dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati. L'interessato ha diritto di ottenere: l'aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l'integrazione dei dati; la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; l'attestazione che le operazioni di cui alle lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. L'interessato ha diritto di opporsi, in tutto o in parte: per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, ancorché pertinenti allo scopo della raccolta; al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.