La Virgo Purissima, Patrona del Carmelo Ss.ma Concezione


Maria è accolta e amata da ogni cristiano come Madre e come esempio di vita. L’anima che cerca di ricongiungersi a Dio in un cammino di ascolto, di semplicità ed essenzialità, trova in Maria la guida, la realizzazione umana di questo desiderio innato. I primi eremiti carmelitani hanno fatto esperienza di questa riscoperta nella preghiera e nel silenzio; si è sviluppato così un amore particolare, una tenerezza e una riconoscenza espresse a Maria con una particolare devozione.

Nel periodo compreso tra il XIV e XV secolo, una più profonda riflessione sulla verginità di Maria e una ricerca di consonanza tra il cuore del carmelitano e quello della nostra madre celeste, si è trasformato in un’esigenza spirituale orientata ad esaltare la purezza come atteggiamento esistenziale di donazione totale a Dio e di conformità alla sua volontà divina”1. La cappa bianca che indossiamo è un richiamo alla purità di Maria ed in particolare per le monache che hanno aderito alla riforma mantovana, è un riferimento all’Immacolata Concezione2.

La purità di Maria è la volontà del cuore e della mente di non offendere Dio con il peccato ed essere a Lui conforme; l’essere immacolata precede la risposta all’invito di Dio e il compiacimento di Dio per la sua creatura. I carmelitani hanno sentito questo

momento decisivo della vita di Maria come una festa propria tanto da celebrarla come festa patronale dell’Ordine prima che si onorasse Maria come Madre e decoro del Carmelo. Anche in seguito all’istituzione della solennità carmelitana, la festa dell’Immacolata è rimasta particolarmente cara all’Ordine. La purità della vita interiore si realizza con un impegno costante di ascolto e di confronto con la Parola come ha fatto Maria e affidandosi filialmente a lei, Virgo Purissima, da amare, far conoscere e difendere3. La nascita della federazione spirituale di cui il nostro monastero faceva, parte, è un esempio di come queste riflessioni si siano tradotte in preghiere e pratiche per rendere partecipe il popolo dell’esperienza di Maria vissuta dai carmelitani4.

CAPITOLI

da osservarsi dai dodici monasteri

dell’associazione di

MARIA VERGINE

concetta senza peccato originale

primo tra i suoi privilegi che si osservano dai medesimi

A puro zelo della gloria di Maria Immacolata, ed a motivo di promuovere coll’intercessione della medesima la regolare osservanza, come altresì di giovare in qualche modo a tutte le Anime redente col sangue prezioso del Redentore, si propongano ai dodici Monasteri che si assoceranno, i seguenti Capitoli, i quali serviranno di efficaci messi per stabilire quest'Opera, e riportarne quel merito, che sperasi dalla divina Misericordia per l’adorabili speciali Privilegi della Regina de’Santi e massime per il primo tra tutti, cioé per la sua preservazione del peccato originale.

1.Essendo l’umiltà fondamento d’ogni virtù, la carità la forma, la Perseveranza la corona delle medesime, dovrà ogni Monastero, che vorrà associarsi, in un giorno ad arbitrio d'ogni settimana, pregare per tale effetto in comune la divina Pietà implorando l’intercessione della Madre delle Misericodie per ottenere le virtù accennate. Dicesi dunque al cenno della Superiora da tutte le Religiose genuflesse l'Antifona Sub tuum presidium, la quale terminata si dicono dalla Superiora già detta o dalla Ebdomedaria le seguenti preci:

Ora pro nobis Sancta Dei Genitrix

Ut digni efficiamur promissionibus Christi ; Esto nobis Domine Turris Fortitudinis

A facie inimici

Nihil proficiat inimicus in nobis

Et filius iniquitatis non apparat nocere nobis

Domine exaudi orationem meam

Et clamor meus ad te veniat

Oremus

Deus qui superbis resistis, et gratiam prestas humilibus concede nobis vere humilitatis virtutem, cuyus in se formam Fidelibus Unigenitus tuus eschibuit, ut nunqua indignationem tumm provocemms elati, sed potius gratiæ tuæ capiamus dona subjecti. Santi Spiritus gratia, quæsumus Domine, corda nostra illuminet, et perfecte Charitatis dulcedine abundanter reficiat.Deus qui nos sub alis immaculatae Matris Filii tui constituas ad bravium Superne Vocationis accendis, pectoribus nostris purificandis illabere, et gratiam nobis, qua in tuo et Sanctissime Virginis Mariæ servitio perseveremus infunde. Per eundem Christum, ecc...

II. Dovrassi applicare in ogni mese in un giorno da destinarsi dalla Superiora per il buon progresso dell’opera la Comunione Generale.

III. Ogni anno nelle solennità dell’Immacolata Concezione primaria protettrice dell’Associazione, si farà pure la Comunione Generale ringraziandosi da ognuno delle religiose la SS.Trinità tanto a nome proprio quanto di tutti i monasteri associati per li dodici privilegi concessi a Maria, e specialmente del primo tra di essi, cioè di averla preservata dal peccato originale. Di poi dopo la Messa conventuale, o in altr’ora del medesimo giorno canterassi in Coro il Te Deum in rendimento di grazie alla Divina Misericordia per tutti i benefici nel decorso dell’anno compartiti alle sorelle associate per la intercessione di sì benigna Madre.

IV. Morendo qualche Religiosa dei Monasteri associati, se ne dia con tutta sollecitudine l’avviso dalla Superiora agli altri, e ricevutosi dalla Superiora di ognuno di essi la notizia di tal decesso subito (quando non sia la comunità attualmente impedita da qualch’atto di Regolare osservanza) ordini che si dia il segno di radunarsi le Monache in coro le quali ivi congregate, dicano per la Defunta i Salmi: “Miserere” e “De profundis” terminandosi col “Requiem eternam” .

Indi soggiunga l’Eddomadaria, e in sua assenza chi terrà le sue veci.

A porta inferi .

Erue Domine animam ejus N.

Requiescat in pace

Amen

Oremus

Quesumus Domine pro tua pietate, miserere anime famule tue sororis nostræ, et a contagijs mortalitatis exutam, et in eterne salvationis partem restitue. Per Christum Dominurn nostrum. Amen

Requiem eternam dona ei Domine

Et lux perpetua luce at eis

Requiescat in pace. Amen.

Anima ejus, et anime omnium Fidelium defunctorum per Misericordiam Dei requiescat in pace. Amen

Di poi fra otto giorni si faccia la Comunione Generale per la Defunta, e se prima di detto tempo farassi tanto più si accresca il merito.

V. Occorrendo qualche grave bisogno o spirituale o temporale in qualunque de Monasteri associati, potranno le loro rispettive Superiore, se così giudicheranno sapiente, avvisare altri affinché si facciano per tal effetto quelle preghiere che dalla pietà delle Superiori dei medesimi saranno suggerite

VI.Nell’ultimo giorno di ciascun Mese si mettano in ciascuno dei Monasteri associati, nel bussolo di tutti i nomi delle Religiose di quelli, e se n’estraggano due a sorte, le quali siano tenute di ringraziare per tutte l’entrante Mese, almeno tre volte al giorno la SSma Trinità per tutti i privilegi concessi a Maria, e specialmente d’averla preservata dalla colpa originale, come altresì per l’altro privilegio, che ad ogni Monastero sarà toccato, congratulandosi al tempo stesso colla Vergine delle sue Glorie, e chiedendole si degni concedere ai Monasteri associati, ed a tutte le altre Comunità Religiose del Mondo, spirito di Umiltà, di Carità, ed aumento sempre maggiore della Regolare Osservanza, applicando pure per tale effetto in tutto il Mese una Comunione per settimana.

VII. Dovrà pure anche ogni Religiosa dell’Associazione ricordarsi di pregare nel fine dell’Orazione mentale per il buon progresso di quest’opera per ogni bisogno spirituale e temporale delle Sorelle associate, e per quelle che si trovassero in Agonia: di poi per tutte le anime create e che sino alla fine del mondo si si creeranno, acciocché a tutti giovi la Carità. Amen. Si dichiara, che tutti i suddetti esercizi di pietà espressi ne’ suddetti Capitoli, non obbligano a peccato alcuno, ma Quella che li tralascerà sarà priva della partecipazione del merito che hanno le altre nel in praticarli.

S’intende inoltre che le mentovate opere si mettono in notice colla Benedizione di rispettivi vescovi, o di altri legittimi Superiori: Finalmente sono pregate le Superiore dei Monasteri associati di tener copia della presente sempre affissa in luogo, dove si possa vedere comodamente e leggere dalle Religiose.

Lodiamo e approviamo l’associazione delle Religiose di questo Monastero dell’Opera Pia, di cui trattasi in questi fogli, ed esortiamo tutte e ciascuna di esse ad impegnarsi col merito della Santa Obbedienza all’esatta osservanza dei rispettivi Capitoli, e di quanto in essi si ordina, implorandole a tal effetto la S. Benedizione del Signore, e della sua SS.ma Madre Vergine Immacolata

Sutri dì Xbre 1826

S. Arciprete Valpalino Vicario Generale

( Testo scritto su carta ad inchiostro su tre colonne e bordali di una decorazione eseguita a mano ad inchiostro nero e terra bruciata in bordatini d’oro in rilievo).

Un’altra “tavola”…

Nel nostro archivio è conservata una “nota” nella quale sono elencati monasteri e istituti di vita religiosa, associati per mantenere viva una particolare devozione alla Vergine Immacolata.

Probabilmente il nostro partecipare a tale Associazione doveva riprendere la riflessione sui privilegi di Maria Immacolata dopo la triste esperienza della soppressione alla quale l’antica federazione dei monasteri carmelitani impegnati in questa pratica, non sopravvisse.

Il privilegio scelto dalle monache del tempo, come si legge chiaramente nel documento, è stato quello dell’attuale impeccabilità della Vergine.

Supplicatio ad B.V.M., B. Battista Spagnoli, il “Mantovano”

Gloria del mondo, Regina del cielo, Madre dell’Onnipotente, porto del genere umano, dolce brezza nelle avversità, se richiamo alla mente i miei peccati, provo confusione nel rivolgermi a te.

Tu infatti non hai macchia alcuna.

Sei più splendente dell’oro sottoposto dall’orafo dieci volte al fuoco ardente.

Sono un povero vaso di creta sempre in pericolo, ma ogni volta che richiamo alla mente il tuo cuore di misericordia, la mia vergogna si attenua, la speranza mi dà certezza che tu vorrai essere buona e mi prometti il tuo aiuto.

Perciò, abbi pietà e concedimi sempre il tuo favore davanti al tuo Figlio. Dirigi la mia mente e la mia volontà a bene operare. Fa che il celeste nutrimento sia gustoso alle mie labbra, fa che l’amor di Dio trafigga il mio cuore. Fa che disprezzi il peccato; fammi vincere l’inferno, con grande ira degli spiriti malvagi. Sii la mia guida nei momenti critici dell’esistenza e non permettere che nessuno attenti alla mia vita. Per la tua cura possa io ritornare al regno dei cieli e libero possa presentarti i miei voti.

Che il tuo Figlio, per la tua stessa intercessione, custodisca me e la mia casa in ogni avversità. Amen

1 Emanuele Boaga, La Signora del luogo, p.59

2 Cfr ib., p.61

3 Cfr ib.,p.62-64. In Portogallo, i padri carmelitani rinnovavano i voti religiosi nella solennità dell’Immacolata Concezione; in Spagna, nel XVII secolo, è inserita l’Immacolata nella formula di professione ed emesso un quarto voto in difesa di ciò che in seguito divenuto dogma di fede.

4 Cfr ib., p.64

Newsletter
Privacy Policy

La presente Privacy Policy ha lo scopo di descrivere le modalità di gestione dei siti Internet, di secondo e terzo livello, di proprietà del Monastero SS.ma Concezione, in riferimento al trattamento dei dati personali degli utenti/visitatori che li consultano. carmelitane.org tratta tutti i dati personali degli utenti/visitatori dei servizi offerti, nel pieno rispetto di quanto previsto dalla normativa nazionale italiana in materia di privacy e, in particolare del D. Lgs. 196/2003. Ove l'accesso a particolari servizi venga subordinato alla registrazione previa comunicazione di dati personali, viene fornita un'informativa specifica al momento della sottoscrizione dei servizi stessi. L'acquisizione dei dati, che possono essere richiesti, è il presupposto indispensabile per accedere ai servizi offerti sul sito. http://www.e-webbest.blogspot.com conserva i dati tecnici relativi alle connessioni (log) per consentire i controlli di sicurezza richiesti dalla Legge e al fine di migliorare la qualità dei servizi offerti e personalizzarli in relazione alle esigenze degli utenti/visitatori. I dati inseriti, se non diversamente indicato, non possono essere utilizzati per inviare periodicamente messaggi di posta elettronica contenenti pubblicità, materiale promozionale, iniziative promozionali. I dati personali, raccolti e conservati in banche dati di http://www.e-webbest.blogspot.com, sono trattati da collaboratori del titolare del trattamento in qualità di incaricati. Non sono oggetto di diffusione o comunicazione a Terzi, se non nei casi previsti dalla informativa e/o dalla Legge e, comunque, con le modalità da questa consentite. carmelitane.org provvede, in conformità con le vigenti disposizioni di legge in materia, alla registrazione dei file di log. Tali dati non consentono un'identificazione dell'utente se non in seguito ad una serie di operazioni di elaborazione e interconnessione, e necessariamente attraverso dati forniti da altri provider. Operazioni che potranno essere effettuate esclusivamente su richiesta delle competenti Autorità Giudiziarie, a ciò autorizzate da espresse disposizioni di legge atte a prevenire e/o reprimere i reati. Sul sito web carmelitane.org, sono utilizzati dei marcatori temporanei (cookie) che permettono di accedere al sito più velocemente. Per cookie si intende il dato informativo, attivo per la durata della connessione, che viene trasmesso da carmelitane.org al computer dell'utente al fine di permettere una rapida identificazione. L'utente può disattivare i cookie modificando le ipostazioni del browser, si avverte che tale disattivazione potrà rallentare o impedire l'accesso a tutto o parte del sito. L'invio da parte degli utenti/visitatori di propri dati personali per accedere a determinati servizi, ovvero per effettuare richieste in posta elettronica, comporta l'acquisizione da parte di carmelitane.org dell'indirizzo del mittente e/o di altri eventuali dati personali, tali dati verranno trattati esclusivamente per rispondere alla richiesta, ovvero per la fornitura del servizio, e verranno comunicati a terzi solo nel caso in cui sia necessario per ottemperare alle richieste degli utenti/visitatori stessi. Il trattamento viene effettuato attraverso strumenti automatizzati per il tempo strettamente necessario a conseguire gli scopi per i quali i dati sono stati raccolti e, comunque, in conformità alle disposizioni normative vigenti in materia. Specifiche misure di sicurezza sono osservate per prevenire la perdita dei dati, usi illeciti o non corretti ed accessi non autorizzati. carmelitane.org non può farsi carico della responsabilità di qualsiasi accesso non autorizzato né dello smarrimento delle informazioni personali al di fuori del proprio controllo. Il titolare del trattamento dei dati è Monastero SS.ma Concezione, Via Garibaldi, 1, Sutri 01015 (VT) che potrà utilizzare i dati per tutte le finalità individuate nell'informativa specifica fornita in occasione della sottoscrizione dei vari servizi. Gli utenti/visitatori hanno facoltà di esercitare i diritti previsti dall'art. 7 del D. Lgs. 196/03. In ogni momento, inoltre, esercitando il diritto di recesso da tutti i servizi sottoscritti, è possibile chiedere la cancellazione totale dei dati forniti. Art. 7. Diritto di accesso ai dati personali ed altri diritti L'interessato ha diritto di ottenere la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile. L'interessato ha diritto di ottenere l'indicazione: dell'origine dei dati personali; delle finalità e modalità del trattamento; della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l'ausilio di strumenti elettronici; degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell'articolo 5, comma 2; dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati. L'interessato ha diritto di ottenere: l'aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l'integrazione dei dati; la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; l'attestazione che le operazioni di cui alle lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. L'interessato ha diritto di opporsi, in tutto o in parte: per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, ancorché pertinenti allo scopo della raccolta; al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.