Riflessioni carmelitane sulla Fede

Carissimi, siamo chiamati a percorrere la strada della vita con fede rinnovata, meditando la Sacra Scrittura, riflettendo sui documenti della Chiesa e camminando con i nostri santi per ricevere luci e conferme utili al nostro cammino spirituale, in perfetta adesione alla volontà di Dio. Nelle prime pagine del Catechismo della Chiesa Cattolica, leggiamo indicazioni importanti per verificare i moti del nostro cuore, per riconoscere che il desiderio di Dio è naturalmente presente in noi, perché siamo stati creati da Lui e per Lui; nella ricerca incessante della pace e della felicità riconosciamo vera la possibilità di riposare gioiosamente solo in Dio.


Ciò che nel nostro intimo ci richiama a Dio, può essere soffocato da spine di diversa natura, originate dalla nostra concupiscenza o spinte nella nostra carne dall'esterno, dal vortice di preoccupazioni e di male che mortificano la nostra vitalità. Constatiamo la nostra impotenza di fronte ai paradossi di cui siamo attoniti spettatori e a volte abbiamo l'impressione che la nostra vita non sia nelle mani di un Dio buono e misericordioso. In realtà noi Gli apparteniamo, e ancor più dal giorno del nostro battesimo; anche se verifichiamo che tutta la creazione è soggetta a corruzione, "geme e soffre", come gemiamo e soffriamo noi che ne facciamo parte, possiamo al contempo apprezzare la bellezza e la perfezione del creato, dal piccolo fiorellino di campo sul quale piccole gocce di rugiada riflettono la luce del sole e ne scompongono i raggi luminosi nei diversi colori che esistono in natura, ai grandi monti, originati da dinamiche terrestri che sembrano esprimere l'insofferenza e al tempo stesso il desiderio di slanciarsi verso la fonte da cui la terra ha avuto origine; dal più piccolo insetto al più grande animale che calpesta il suolo, fende l'aria con le sue ali o nuota in acque profonde; dall'embrione al bimbo che vagisce appena venuto alla luce, apre gli occhi alla vita, cresce, matura e si trova uomo formato, con una coscienza di sè, creato ad immagine di Dio e capace di Lui... In questa capacità di accogliere Dio in noi stessi, scopriamo l'infinito contenuto in noi; non siamo né causa prima né ultima, ma particella di un Essere che è Amore infinito al quale nulla può opporsi con successo e soddisfazione; all'Essere si oppone il non-essere, il nulla...

Fuori dall'Essere non c'è vita. C'è dunque un processo naturale che l'uomo asseconda, quello della sua ragione attraverso la quale conosce Dio.


Questa conoscenza predispone l'accoglienza della grazia per comprendere la rivelazione che Dio fa di se stesso. Predispone, non ottiene con fermezza, perché la natura umana è debole e i limiti della ragione non consentono la comprensione profonda di realtà che la trascendono. Ma riceve luce dall'alto perché possa collaborare con la fede e confluire in essa. Dunque, Dio si rivela all'uomo testimoniando se stesso attraverso le cose create, riflesso della sua bellezza e perfezione; si rivela attraverso la risposta di fede di grandi uomini che hanno saputo percorrere la via della santità rialzandosi dalle loro cadute con umiltà e sottomissione a Dio, dapprima i patriarchi, tra i quali Abramo, poi i profeti, da Mosé a Zaccaria, fino al piccolo villaggio di Galilea, Nazareth, dove una donna, Maria, modello di fede perfetta, è stata visitata dal Signore e accogliendo l'invito dell'angelo, ha concepito per opera dello Spirito Santo, il nostro Salvatore. Da quel momento ha avuto inizio la nuova creazione e Dio attraverso suo Figlio ha compiuto tutto ciò che era necessario alla nostra salvezza.


Adesso spetta a noi continuare la storia; una storia in cui Dio è sempre presente, lo ha promesso per bocca di Gesù che, ascendendo al cielo, ha assicurato la sua presenza tra noi tutti i giorni, fino alla fine del mondo. Egli è Via, Verità e Vita; desidera la salvezza di tutti gli uomini e li conduce alla conoscenza della Verità attraverso la sua Parola, trasmessa a noi dagli apostoli, testimoni della sua Resurrezione, e interpretata dal Magistero della Chiesa. Ma ognuno di noi ha il compito di trasmettere a sua volta la verità rivelata. Perché lo Spirito Santo si riversa continuamente sulla sua Chiesa e il cuore che lo accoglie ne è illuminato e reso capace di collaborare, con il suo contributo, alla conoscenza della Verità tutta intera.


Accogliamo e amiamo la Sacra Scrittura, parola di Dio per noi; nei libri sacri il Padre viene con molta amorevolezza incontro ai suoi figli ed entra in conversazione con loro. Dio parla all'uomo nella Sacra Scrittura con parole umane; ma pur essendo tali, fanno vibrare le corde del cuore. Sono termini "finiti" che contengono l'infinito, comprensibile attraverso lo Spirito Santo che ne svela gradualmente i segreti. Dio si rivela perché possiamo dialogare con Lui ed entrare in comunione intima con chi "ha formato le nostre viscere". La risposta alla rivelazione di Dio è la fede. "La fede è fondamento delle cose che si sperano e prova di quelle che non si vedono" Eb 11,1.


Così san Paolo descrive la virtù teologale della fede; la sottomissione dell'intelligenza e della volontà alla Verità comunicata da Dio, percepita come tale anche se, per nostro limite, non pienamente afferrata, genera fecondità, come in Abramo e Maria e apre la via alla beatitudine dei poveri in Spirito. Come virtù teologale è grazia donata da Dio, ma necessita di adesione libera dell'uomo per essere completa, è dunque anche atto umano. Il dono è iniziativa di Dio, l'atto umano è assenso dell'uomo per entrare in comunione con Lui. La fede è certa perché fondata nella Parola di Dio e matura continuamente per azione dello Spirito Santo e docilità dell'anima umana; va custodita e alimentata perché non inaridisca, con il nutrimento che le viene dalla Parola di Dio e dalla preghiera.


E' la porta per la vita eterna, ci proietta a ciò che sarà e di cui un giorno avremo piena visione. A tutti è riservata una "notte della fede"; la storia ce lo mostra nella sua drammaticità e la nostra esperienza personale lo conferma. Ma il male che ci circonda non contraddice il Bene, anzi, lo conferma come nostro massimo desiderio e rafforza in noi la fede in Colui che non può ingannarci, perché è somma Verità. Se è vero che la fede è risposta personale alla chiamata personale di Dio, è vero anche che la fede è risposta comunitaria a Dio che convoca tutti gli uomini e li invita, cercando la comunione con Lui, e vivendo in comunione tra loro. Questa è l'esperienza della Chiesa che trae forza dalla grazia e da questo cammino di collaborazione, di edificazione vicendevole, di sostegno reciproco, di carità. E nella Chiesa che ci è Madre nei sacramenti e nello spezzare la Parola, dove circola lo Spirito, la fede cresce, si sviluppa, si rafforza, prende massimo vigore.


Nella Chiesa avviene la trasmissione della fede, una staffetta di secoli in cui il prezioso testimone è preso come dono, lasciato come eredità... esempio confortante e contributo di tutti per arrivare insieme alla pienezza.


Se desideri approfondire questo tema sulla fede in Cristo Gesù, porci domande o avere un confronto di idee e riflessioni, scrivici all'e-mail: carmelo.s.concezione@gmail.com

Newsletter
Privacy Policy

La presente Privacy Policy ha lo scopo di descrivere le modalità di gestione dei siti Internet, di secondo e terzo livello, di proprietà del Monastero SS.ma Concezione, in riferimento al trattamento dei dati personali degli utenti/visitatori che li consultano. carmelitane.org tratta tutti i dati personali degli utenti/visitatori dei servizi offerti, nel pieno rispetto di quanto previsto dalla normativa nazionale italiana in materia di privacy e, in particolare del D. Lgs. 196/2003. Ove l'accesso a particolari servizi venga subordinato alla registrazione previa comunicazione di dati personali, viene fornita un'informativa specifica al momento della sottoscrizione dei servizi stessi. L'acquisizione dei dati, che possono essere richiesti, è il presupposto indispensabile per accedere ai servizi offerti sul sito. http://www.e-webbest.blogspot.com conserva i dati tecnici relativi alle connessioni (log) per consentire i controlli di sicurezza richiesti dalla Legge e al fine di migliorare la qualità dei servizi offerti e personalizzarli in relazione alle esigenze degli utenti/visitatori. I dati inseriti, se non diversamente indicato, non possono essere utilizzati per inviare periodicamente messaggi di posta elettronica contenenti pubblicità, materiale promozionale, iniziative promozionali. I dati personali, raccolti e conservati in banche dati di http://www.e-webbest.blogspot.com, sono trattati da collaboratori del titolare del trattamento in qualità di incaricati. Non sono oggetto di diffusione o comunicazione a Terzi, se non nei casi previsti dalla informativa e/o dalla Legge e, comunque, con le modalità da questa consentite. carmelitane.org provvede, in conformità con le vigenti disposizioni di legge in materia, alla registrazione dei file di log. Tali dati non consentono un'identificazione dell'utente se non in seguito ad una serie di operazioni di elaborazione e interconnessione, e necessariamente attraverso dati forniti da altri provider. Operazioni che potranno essere effettuate esclusivamente su richiesta delle competenti Autorità Giudiziarie, a ciò autorizzate da espresse disposizioni di legge atte a prevenire e/o reprimere i reati. Sul sito web carmelitane.org, sono utilizzati dei marcatori temporanei (cookie) che permettono di accedere al sito più velocemente. Per cookie si intende il dato informativo, attivo per la durata della connessione, che viene trasmesso da carmelitane.org al computer dell'utente al fine di permettere una rapida identificazione. L'utente può disattivare i cookie modificando le ipostazioni del browser, si avverte che tale disattivazione potrà rallentare o impedire l'accesso a tutto o parte del sito. L'invio da parte degli utenti/visitatori di propri dati personali per accedere a determinati servizi, ovvero per effettuare richieste in posta elettronica, comporta l'acquisizione da parte di carmelitane.org dell'indirizzo del mittente e/o di altri eventuali dati personali, tali dati verranno trattati esclusivamente per rispondere alla richiesta, ovvero per la fornitura del servizio, e verranno comunicati a terzi solo nel caso in cui sia necessario per ottemperare alle richieste degli utenti/visitatori stessi. Il trattamento viene effettuato attraverso strumenti automatizzati per il tempo strettamente necessario a conseguire gli scopi per i quali i dati sono stati raccolti e, comunque, in conformità alle disposizioni normative vigenti in materia. Specifiche misure di sicurezza sono osservate per prevenire la perdita dei dati, usi illeciti o non corretti ed accessi non autorizzati. carmelitane.org non può farsi carico della responsabilità di qualsiasi accesso non autorizzato né dello smarrimento delle informazioni personali al di fuori del proprio controllo. Il titolare del trattamento dei dati è Monastero SS.ma Concezione, Via Garibaldi, 1, Sutri 01015 (VT) che potrà utilizzare i dati per tutte le finalità individuate nell'informativa specifica fornita in occasione della sottoscrizione dei vari servizi. Gli utenti/visitatori hanno facoltà di esercitare i diritti previsti dall'art. 7 del D. Lgs. 196/03. In ogni momento, inoltre, esercitando il diritto di recesso da tutti i servizi sottoscritti, è possibile chiedere la cancellazione totale dei dati forniti. Art. 7. Diritto di accesso ai dati personali ed altri diritti L'interessato ha diritto di ottenere la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile. L'interessato ha diritto di ottenere l'indicazione: dell'origine dei dati personali; delle finalità e modalità del trattamento; della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l'ausilio di strumenti elettronici; degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell'articolo 5, comma 2; dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati. L'interessato ha diritto di ottenere: l'aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l'integrazione dei dati; la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; l'attestazione che le operazioni di cui alle lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. L'interessato ha diritto di opporsi, in tutto o in parte: per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, ancorché pertinenti allo scopo della raccolta; al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.