Il monte resta sempre un luogo particolarmente importante per ogni religione in quanto con la sua altezza si avvicina a quel cielo che è considerato la sede della divinità. Un elemento, dunque, naturalistico che, tuttavia, la Bibbia fa proprio rendendolo strumento di Rivelazione: sul monte avviene l’incontro tra l’uomo e Dio e questo impedisce all’uomo di divinizzare le forze della natura e della terra. La natura ed il cosmo restano sempre sotto il benefico dominio di Dio che se ne serve per far passare il suo messaggio.

Il Monte Carmelo è perciò l’inizio di un itinerario di vita religiosa di un Ordine importantissimo per la vita della Chiesa. Inizio che, tuttavia, si inquadra in tutto un progetto salvifico che, in Cristo vede il compimento e in Maria, sua Madre la realizzazione piena dei suoi effetti: Maria Immacolata e Assunta infatti ci offrono la misura della nostra vera vocazione che deve mantenere una libertà da ogni compromesso col male.

Ciò non sempre accade ed ecco la necessità del perdono e della misericordia. Affidandoci all’intercessione di Maria chiediamo questo dono che ci rinnova.

OMELIA: La vita cristiana non è mai distaccata dalla storia per cui la nostra fede, pur essendo dono di Dio, è una realtà che va coltivata e alimentata quotidianamente. Questo ci conduce gradualmente a quella santità che è impegno per la causa di Dio e dell’uomo. Fede quindi è, essenzialmente, un culto, un’azione che possiamo considerare quale servizio al Regno di Dio che si mostra visibile nella persona di Gesù.

S. Paolo – nella II Lettura – ci ricorda che il Figlio di Dio è entrato fattivamente nella pienezza dei tempi che non è tanto un momento preciso della storia (come potremmo pensare un 25 dicembre di un ipotetico anno 0), ma pienezza è qualcosa che dona significato a questo tempo nel quale la Creazione, l’Esodo ed il profeta Elia sono vissuti e già ne fanno parte. Ma ognuno di questi elementi (e molti altri ce ne sono, sfogliando l’AT) esprime già in sé un significato di benevolenza e liberazione da parte di Dio.

Con Cristo, tutto questo insieme di eventi si personalizza, senza tuttavia annullare il significato di quanto già è avvenuto. Davanti a Cristo, Elia ed il monte Carmelo non solo non spariscono, ma vengono elevati di significato in quanto in quella vicenda abbiamo un’anticipazione di tutta quella nuova era che Gesù ha inaugurato.

Epoca nuova contrassegnata da una nuova umanità che viene illuminata da Cristo e dal suo Spirito che, continuamente, sono impegnati a ricomporre le ferite del peccato. Una ricomposizione che avviene sulla Croce, evento al quale è presente Maria.

La Chiesa la venera sotto molti titoli e nella solennità del 16 luglio ce la presenta come Madre spirituale dei credenti e Addolorata. Nella situazione più dolorosa e nella massima afflizione, Maria estende la sua maternità a tutti: il discepolo amato assume i tratti di una comunità che accoglie, in Maria, le grandi opere di Dio e Maria è capace di presentarsi come madre dei fratelli del suo Figlio.

C’è dunque una maternità di fondo che Maria esercita come un ministero, come un servizio che va oltre il puro legame del sangue che la unisce al Figlio. Al centro resta Lui, ma ciò non toglie che Maria mantenga questa singolare missione: in Lei vediamo gli effetti di tale Redenzione attraverso la sua esistenza di ascolto ed attuazione della parola che Gesù sparge come seme nei solchi dell’umanità.

Sta a noi quindi – avendo Maria quale immagine conduttrice – essere quella terra capace di portare il frutto secondo le nostre capacità, ma sforzandoci di dare il massimo. Anche noi come Maria all’Annunciazione possiamo ripetere: “Come avverrà ciò?” Domanda che diventa urgente soprattutto nel disordine e nell’idolatria del mondo di oggi, ma la risposta – come è avvenuto per Maria – la ritroviamo nella grandezza e nella bontà di Dio: lo Spirito Santo che sempre scende a fecondare il cuore dell’uomo e così ad innalzarlo alle vette della sua assolutezza.

In Maria ciò è avvenuto realmente, in Elia sul Monte Carmelo si è avuta un’anticipazione: davvero lo Spirito – come recitiamo nel Credo – ha parlato per mezzo dei profeti. Ma questo indica anche un itinerario per noi che vogliamo avvicinarci a Colui che dona le risposte durevoli, diverse da quelle che il mondo propone.

Elia, Maria e S. Paolo – ognuno con accenti diversi – ci mostrano l’unicità del piano di Dio e Maria vi fa parte ed è donata all’uomo.

Capiamo allora la pienezza del tempo alla quale faceva riferimento S. Paolo nella II Lettura: pienezza di vita e non di calendario, di significato e non di durata cronologica, di azione benefica e non di una scadenza economica.

Il dono della vita che Dio ci fa e all’interno del quale si colloca Maria – quale modello di fede – va custodito e alimentato all’insegna di questa pienezza godere del trionfo della vita con il conseguente dominio della speranza sulle nostre menti e sui nostri cuori.

Per questo motivo nel suo Castello interiore S. Teresa esorta riguardo a Maria: 

«Imitatela: considerate la grandezza e il vantaggio che abbiamo nell’averla come patrona; e come non siano stati sufficienti i miei peccati e la mia misera vita ad offuscare, neppure di poco, lo splendore del suo Ordine» [Castello interiore 3,1,3].

Motivo di vanto, ma – come ci ricorda S. Paolo – vanto che avviene nel Signore: solo in Lui la nostra vita, talvolta oscura, riceve una chiarezza di significato che va oltre l’umano. 

Non resta che tornare a questa materna cura di Dio che, in Maria, si mostra in tutta la sua evidenza.

(A cura di p. Luca Di Girolamo osm)

Newsletter
Privacy Policy

La presente Privacy Policy ha lo scopo di descrivere le modalità di gestione dei siti Internet, di secondo e terzo livello, di proprietà del Monastero SS.ma Concezione, in riferimento al trattamento dei dati personali degli utenti/visitatori che li consultano. carmelitane.org tratta tutti i dati personali degli utenti/visitatori dei servizi offerti, nel pieno rispetto di quanto previsto dalla normativa nazionale italiana in materia di privacy e, in particolare del D. Lgs. 196/2003. Ove l'accesso a particolari servizi venga subordinato alla registrazione previa comunicazione di dati personali, viene fornita un'informativa specifica al momento della sottoscrizione dei servizi stessi. L'acquisizione dei dati, che possono essere richiesti, è il presupposto indispensabile per accedere ai servizi offerti sul sito. http://www.e-webbest.blogspot.com conserva i dati tecnici relativi alle connessioni (log) per consentire i controlli di sicurezza richiesti dalla Legge e al fine di migliorare la qualità dei servizi offerti e personalizzarli in relazione alle esigenze degli utenti/visitatori. I dati inseriti, se non diversamente indicato, non possono essere utilizzati per inviare periodicamente messaggi di posta elettronica contenenti pubblicità, materiale promozionale, iniziative promozionali. I dati personali, raccolti e conservati in banche dati di http://www.e-webbest.blogspot.com, sono trattati da collaboratori del titolare del trattamento in qualità di incaricati. Non sono oggetto di diffusione o comunicazione a Terzi, se non nei casi previsti dalla informativa e/o dalla Legge e, comunque, con le modalità da questa consentite. carmelitane.org provvede, in conformità con le vigenti disposizioni di legge in materia, alla registrazione dei file di log. Tali dati non consentono un'identificazione dell'utente se non in seguito ad una serie di operazioni di elaborazione e interconnessione, e necessariamente attraverso dati forniti da altri provider. Operazioni che potranno essere effettuate esclusivamente su richiesta delle competenti Autorità Giudiziarie, a ciò autorizzate da espresse disposizioni di legge atte a prevenire e/o reprimere i reati. Sul sito web carmelitane.org, sono utilizzati dei marcatori temporanei (cookie) che permettono di accedere al sito più velocemente. Per cookie si intende il dato informativo, attivo per la durata della connessione, che viene trasmesso da carmelitane.org al computer dell'utente al fine di permettere una rapida identificazione. L'utente può disattivare i cookie modificando le ipostazioni del browser, si avverte che tale disattivazione potrà rallentare o impedire l'accesso a tutto o parte del sito. L'invio da parte degli utenti/visitatori di propri dati personali per accedere a determinati servizi, ovvero per effettuare richieste in posta elettronica, comporta l'acquisizione da parte di carmelitane.org dell'indirizzo del mittente e/o di altri eventuali dati personali, tali dati verranno trattati esclusivamente per rispondere alla richiesta, ovvero per la fornitura del servizio, e verranno comunicati a terzi solo nel caso in cui sia necessario per ottemperare alle richieste degli utenti/visitatori stessi. Il trattamento viene effettuato attraverso strumenti automatizzati per il tempo strettamente necessario a conseguire gli scopi per i quali i dati sono stati raccolti e, comunque, in conformità alle disposizioni normative vigenti in materia. Specifiche misure di sicurezza sono osservate per prevenire la perdita dei dati, usi illeciti o non corretti ed accessi non autorizzati. carmelitane.org non può farsi carico della responsabilità di qualsiasi accesso non autorizzato né dello smarrimento delle informazioni personali al di fuori del proprio controllo. Il titolare del trattamento dei dati è Monastero SS.ma Concezione, Via Garibaldi, 1, Sutri 01015 (VT) che potrà utilizzare i dati per tutte le finalità individuate nell'informativa specifica fornita in occasione della sottoscrizione dei vari servizi. Gli utenti/visitatori hanno facoltà di esercitare i diritti previsti dall'art. 7 del D. Lgs. 196/03. In ogni momento, inoltre, esercitando il diritto di recesso da tutti i servizi sottoscritti, è possibile chiedere la cancellazione totale dei dati forniti. Art. 7. Diritto di accesso ai dati personali ed altri diritti L'interessato ha diritto di ottenere la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile. L'interessato ha diritto di ottenere l'indicazione: dell'origine dei dati personali; delle finalità e modalità del trattamento; della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l'ausilio di strumenti elettronici; degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell'articolo 5, comma 2; dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati. L'interessato ha diritto di ottenere: l'aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l'integrazione dei dati; la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; l'attestazione che le operazioni di cui alle lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. L'interessato ha diritto di opporsi, in tutto o in parte: per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, ancorché pertinenti allo scopo della raccolta; al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.