La storia dei Primi Eremiti sul Monte Carmelo

Sul litorale mediterraneo della Palestina si leva verso il cielo una catena di alture (m.546):il Monte Carmelo. Nel mondo biblico è segno di bellezza, di grazia e di benedizioni per la sua ricca vegetazione dovuta all'abbondante rugiada. Qui la S.Scrittura ambienta le vicende del Profeta Elia, delle cui gesta e ricordi il Monte Carmelo è pieno. 


Con la conquista della Terra Santa da parte dei Crociati si ha una vasta fioritura della vita eremitica-cenobitica. Alcuni di questi pellegrini-crociati provenienti dall'Europa, verso il 1190, si stabilirono sul Monte Carmelo lasciando tutto per seguire il Signore nel silenzio e nella preghiera. La "wadi ain es si ah"(valle del pellegrino, degli eremiti) sarà la culla dell'Ordine Carmelitano. Puoi vedere nell'immagine i resti del primo eremo carmelitano. Questi eremiti erano tutti dediti alla preghiera; riuniti intorno alla Fonte detta di Elia, costruirono una chiesetta dedicata a Maria da loro considerata come Sorella; ricevettero da S.Alberto Avogadro, patriarca di Gerusalemme, una "norma di vita" tra il 1206 e il 1214 che diventerà Regola definitiva nel 1247; comincia così: "Molte volte e in diversi modi i santi padri hanno stabilito in che modo ciascuno debba vivere nell'ossequio di Gesù Cristo e a lui servire fedelmente con cuore puro e totale dedizione, qualunque sia lo stato di vita che sceglie di condurre". L’ossequio di Cristo assume qui il particolare significato che aveva per coloro che abitavano la Terra Santa: seguire alla lettera le orme di Cristo in fedeltà e vigilanza nel suo paese natale. Il fondamento di questa forma di vita è quindi Gesù Cristo, il Signore del luogo e l'Assoluto di ogni esistenza umana. 


La nostra Regola è un itinerario di crescita per conoscere e amare il Signore Gesù, per camminare con Lui in un profondo rapporto di amore attraverso: la preghiera continua, nel costante ascolto della sua Parola, nel silenzio esteriore ed interiore, nella condivisione dei beni materiali e spirituali come veri fratelli che vivono in povertà; l'Eucaristia vissuta nel dono radicale di se stessi a Dio e ai fratelli; il confronto comunitario e la corresponsabilità di tutti per il bene comune nel servizio fraterno. Il progetto indica anche i mezzi per fortificare l'uomo interiore usando le armi spirituali come il digiuno e l'astinenza (cioè impegno di ascesi sia materiale che spirituale), il lavoro, il silenzio, la ricerca incessante del Volto di Dio nell'unione con Lui.


LA FAMIGLIA CARMELITANA SI ESTENDE.


Verso il 1238 i primi Carmelitani si videro costretti a trasmigrare in Europa a causa del violento avanzare dei turchi che avevano fatto cadere gli ultimi capisaldi crociati. Cominciarono così a diffondersi in Europa: Italia, Inghilterra e Francia sono le prime e più antiche fondazioni. Il nuovo contesto sociopolitico li portò ad interrogarsi sulla loro identità e sulla loro missione nella Chiesa. Il Carmelo divenne dunque Ordine "mendicante"; i Carmelitani si trasferirono nelle città, entrarono nelle università, ebbero accesso agli Ordini sacri. 


Da quel lontano 1238 la FAMIGLIA CARMELITANA è andata espandendosi, e ai frati(laici e sacerdoti) siamo seguite noi monache contemplative di clausura (1400); i laici impegnati nel Terz'ordine (dal 1400 circa), poi le suore di vita attiva (1800), e poi ancora più vicini ai nostri giorni, il movimento giovani carmelitani, i gruppi di famiglie impegnate nel vivere questa spiritualità...



Se desideri approfondire questo tema sulle origini dell'Ordine carmelitano, porci domande o avere un confronto di idee e riflessioni, scrivici all'e-mail: carmelo.s.concezione@gmail.com

Newsletter
Privacy Policy

La presente Privacy Policy ha lo scopo di descrivere le modalità di gestione dei siti Internet, di secondo e terzo livello, di proprietà del Monastero SS.ma Concezione, in riferimento al trattamento dei dati personali degli utenti/visitatori che li consultano. carmelitane.org tratta tutti i dati personali degli utenti/visitatori dei servizi offerti, nel pieno rispetto di quanto previsto dalla normativa nazionale italiana in materia di privacy e, in particolare del D. Lgs. 196/2003. Ove l'accesso a particolari servizi venga subordinato alla registrazione previa comunicazione di dati personali, viene fornita un'informativa specifica al momento della sottoscrizione dei servizi stessi. L'acquisizione dei dati, che possono essere richiesti, è il presupposto indispensabile per accedere ai servizi offerti sul sito. http://www.e-webbest.blogspot.com conserva i dati tecnici relativi alle connessioni (log) per consentire i controlli di sicurezza richiesti dalla Legge e al fine di migliorare la qualità dei servizi offerti e personalizzarli in relazione alle esigenze degli utenti/visitatori. I dati inseriti, se non diversamente indicato, non possono essere utilizzati per inviare periodicamente messaggi di posta elettronica contenenti pubblicità, materiale promozionale, iniziative promozionali. I dati personali, raccolti e conservati in banche dati di http://www.e-webbest.blogspot.com, sono trattati da collaboratori del titolare del trattamento in qualità di incaricati. Non sono oggetto di diffusione o comunicazione a Terzi, se non nei casi previsti dalla informativa e/o dalla Legge e, comunque, con le modalità da questa consentite. carmelitane.org provvede, in conformità con le vigenti disposizioni di legge in materia, alla registrazione dei file di log. Tali dati non consentono un'identificazione dell'utente se non in seguito ad una serie di operazioni di elaborazione e interconnessione, e necessariamente attraverso dati forniti da altri provider. Operazioni che potranno essere effettuate esclusivamente su richiesta delle competenti Autorità Giudiziarie, a ciò autorizzate da espresse disposizioni di legge atte a prevenire e/o reprimere i reati. Sul sito web carmelitane.org, sono utilizzati dei marcatori temporanei (cookie) che permettono di accedere al sito più velocemente. Per cookie si intende il dato informativo, attivo per la durata della connessione, che viene trasmesso da carmelitane.org al computer dell'utente al fine di permettere una rapida identificazione. L'utente può disattivare i cookie modificando le ipostazioni del browser, si avverte che tale disattivazione potrà rallentare o impedire l'accesso a tutto o parte del sito. L'invio da parte degli utenti/visitatori di propri dati personali per accedere a determinati servizi, ovvero per effettuare richieste in posta elettronica, comporta l'acquisizione da parte di carmelitane.org dell'indirizzo del mittente e/o di altri eventuali dati personali, tali dati verranno trattati esclusivamente per rispondere alla richiesta, ovvero per la fornitura del servizio, e verranno comunicati a terzi solo nel caso in cui sia necessario per ottemperare alle richieste degli utenti/visitatori stessi. Il trattamento viene effettuato attraverso strumenti automatizzati per il tempo strettamente necessario a conseguire gli scopi per i quali i dati sono stati raccolti e, comunque, in conformità alle disposizioni normative vigenti in materia. Specifiche misure di sicurezza sono osservate per prevenire la perdita dei dati, usi illeciti o non corretti ed accessi non autorizzati. carmelitane.org non può farsi carico della responsabilità di qualsiasi accesso non autorizzato né dello smarrimento delle informazioni personali al di fuori del proprio controllo. Il titolare del trattamento dei dati è Monastero SS.ma Concezione, Via Garibaldi, 1, Sutri 01015 (VT) che potrà utilizzare i dati per tutte le finalità individuate nell'informativa specifica fornita in occasione della sottoscrizione dei vari servizi. Gli utenti/visitatori hanno facoltà di esercitare i diritti previsti dall'art. 7 del D. Lgs. 196/03. In ogni momento, inoltre, esercitando il diritto di recesso da tutti i servizi sottoscritti, è possibile chiedere la cancellazione totale dei dati forniti. Art. 7. Diritto di accesso ai dati personali ed altri diritti L'interessato ha diritto di ottenere la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile. L'interessato ha diritto di ottenere l'indicazione: dell'origine dei dati personali; delle finalità e modalità del trattamento; della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l'ausilio di strumenti elettronici; degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell'articolo 5, comma 2; dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati. L'interessato ha diritto di ottenere: l'aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l'integrazione dei dati; la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; l'attestazione che le operazioni di cui alle lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. L'interessato ha diritto di opporsi, in tutto o in parte: per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, ancorché pertinenti allo scopo della raccolta; al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.