Santi del mese di maggio

S. ANGELO DI SICILIA, SACERDOTE E MARTIRE


Angelo è annoverato tra i primi carmelitani che dal monte Carmelo tornarono in Sicilia, dove, secondo le fonti tradizionali degne di fede, morì a Licata per mano di uomini empi nella prima metà del secolo XIII.

Venerato come martire, ben presto fu edificata una chiesa sul luogo del suo martirio e ivi venne deposto il suo corpo. Solo nel 1622 i suoi resti mortali furono trasferiti alla chiesa dei Carmelitani di Licata.

Nel calendario O. Carm. viene celebrato il 5 maggio in grado di memoria.


BEATO LUIGI RABATA’, SACERDOTE


Nato ad Erice (Trapani), probabilmente nel 1443, fu religioso a Trapani, ove compì gli studi. Fu priore del convento riformato di Randazzo, ove morì, probabilmente l’8 maggio 1490, perdonando chi l’aveva ferito mortalmente alla testa con un colpo di “buzunata” o bolcione. Seppe unire i doveri di una osservanza impeccabile, con quelli dell’amore del prossimo legati al ministero sacerdotale e all’attenzione dei poveri e degli oppressi.

Nel calendario O. Carm. viene celebrato l’8 maggio in grado di memoria facoltativa.


S. GIORGIO PRECA, SACERDOTE DIOCESANO


Nato a Valletta (Malta) il 12 febbraio 1880, fu ordinato sacerdote nel 1906. Dedicò la sua vita alla predicazione popolare e alla catechesi, per diffondere la quale fondò già nel 1907 la Società della Dottrina Cristiana, conosciuta come MUSEUM (Magister utinam sequatur Evangelium universus mundus). Il suo fecondo apostolato fu frutto di una vita di preghiera e di costante meditazione della Parola di Dio. La sua spiritualità si fondava sull’umiltà e la mansuetudine. Iscritto al Terz’Ordine carmelitano nel 1918, in segno di riconoscimento per aver divulgato molto la devozione alla Beata Vergine del Carmelo fu affiliato all’Ordine nel 1952 dal priore generale P. Kiliano Lynch. Don Giorgio Preca morì il 2 luglio 1962.

Nel calendario O. Carm. viene celebrato il 9 maggio in grado di memoria facoltativa.


S. SIMONE STOCK, RELIGIOSO.


Nella breve nota storica riportata nell’attuale celebrazione liturgica del beato si legge: “D’origine nel Carmelo è venerato per la sua esimia santità e per la devozione verso la Beata Vergine”. Si è così cercato di sintetizzare la problematica vita del santo. Infatti non è facile dire qualcosa di certo su di lui. Le notizie provengono da tre generi di fonti e presentano numerose contraddizioni tra loro e inoltre non sempre si riesce a sapere se si tratti della stessa persona. Per questo si pensa all’esistenza di “due” persone con lo stesso nome di Simone: uno generale (e in questo caso il suo governo va posto o prima del 1249 oppure tra gli anni 1253-1254 o nel 1257-1266); e uno no. Queste figure vennero poi fuse in una sola, attraverso un travaso di notizie da un tipo di fonti all’altro, e infarcite ulteriormente di notizie poco attendibili.

Si parla così della vita eremitica condotta dal santo prima di entrare nell’Ordine; dell’aver come priore generale attuata la trasformazione dell’Ordine in mendicante e, soprattutto, alla sua figura la tradizione dell’Ordine lega il celebre racconto della “visione dello Scapolare”. Per la comprensione dei dati relativi a questa “visione”- di cui non si conosce nulla circa il luogo e la data – occorre tener conto che il racconto si presenta come un genere letterario comune nel Medioevo e con un contenuto sviluppato da diversi ordini religiosi: la Madonna disse al santo che chi fosse morto piamente con lo Scapolare indosso non sarebbe andato all’infermo: una verità teologica “vestita” di “esempio”. IL racconto cominciò a diffondersi tra la fine del secolo XIV e l’inizio del seguente, mentre il fatto della “visione” sarebbe avvenuto circa la metà del scolo XIII.

Nel calendario O. Carm. viene celebrato il 16 maggio in grado di memoria facoltativa.


S. GIOACCHINA DE VEDRUNA, RELIGIOSA

Nata a Barcellona (Spagna) il 16 aprile 1783, voleva farsi monaca carmelitana di clausura, ma non fu ricevuta per la giovane età. A 16 anni sposò Teodoro de Mas, del quale rimase vedova nel 1816 dopo avergli dato 9 figli, tre dei quali morirono in tenera età e 4 abbracciarono lo stato religioso. Nel 1826, guidata da un cappuccino, insieme a nove compagne dette inizio (con la professione solenne) ad una congregazione per l’educazione delle fanciulle e la cura degli ammalati: la Congregazione delle Carmelitane della Carità, presto estesasi in tutta la Catalogna, ancora lei vivente. Innamorata del mistero della Ss.ma Trinità, da esso trasse le caratteristiche della sua spiritualità: preghiera, mortificazione, distacco, umiltà e carità. Morì a Vich nel 1854.

Nel calendario O. Carm. viene celebrata il 22 maggio in grado di memoria facoltativa.


S. MARIA MADDALENA DE’ PAZZI, VERGINE.

E’ una delle grandi figure della spiritualità dell’Ordine e della riforma cattolica. Nata a Firenze nel 1566, col nome di Caterina, ricevette un’educazione profondamente cristiana. Entrata nel monastero delle Carmelitane di S. Maria degli Angeli, condusse una vita nascosta in preghiera e mortificazione, e arricchita da Dio di grazie e visioni straordinarie. I suoi “manoscritti”, cioè le relazioni di quanto la Santa diceva in estasi e le consorelle scrivevano, rivedute e corrette da Maddalena stessa, diffuse e tradotte in varie lingue, le meritarono la fama di una della grandi mistiche della Chiesa. Partecipava intensamente alla vita della Chiesa e ne sentiva al vivo la necessità della riforma, per cui scrisse lettere a cardinali, vescovi e persone di responsabilità. Divenne per le consorelle guida di perfezione. Morì il 25 maggio 1607.

Nel calendario O. Carm. viene celebrata il 25 maggio in grado di festa.

Beato Luigi Rabata'
San Giorgio Preca
Sant'Angelo di Sicilia
Santa Gioacchina De Vedruna
Santa Maria Maddalena de' Pazzi
Newsletter
Privacy Policy

La presente Privacy Policy ha lo scopo di descrivere le modalità di gestione dei siti Internet, di secondo e terzo livello, di proprietà del Monastero SS.ma Concezione, in riferimento al trattamento dei dati personali degli utenti/visitatori che li consultano. carmelitane.org tratta tutti i dati personali degli utenti/visitatori dei servizi offerti, nel pieno rispetto di quanto previsto dalla normativa nazionale italiana in materia di privacy e, in particolare del D. Lgs. 196/2003. Ove l'accesso a particolari servizi venga subordinato alla registrazione previa comunicazione di dati personali, viene fornita un'informativa specifica al momento della sottoscrizione dei servizi stessi. L'acquisizione dei dati, che possono essere richiesti, è il presupposto indispensabile per accedere ai servizi offerti sul sito. http://www.e-webbest.blogspot.com conserva i dati tecnici relativi alle connessioni (log) per consentire i controlli di sicurezza richiesti dalla Legge e al fine di migliorare la qualità dei servizi offerti e personalizzarli in relazione alle esigenze degli utenti/visitatori. I dati inseriti, se non diversamente indicato, non possono essere utilizzati per inviare periodicamente messaggi di posta elettronica contenenti pubblicità, materiale promozionale, iniziative promozionali. I dati personali, raccolti e conservati in banche dati di http://www.e-webbest.blogspot.com, sono trattati da collaboratori del titolare del trattamento in qualità di incaricati. Non sono oggetto di diffusione o comunicazione a Terzi, se non nei casi previsti dalla informativa e/o dalla Legge e, comunque, con le modalità da questa consentite. carmelitane.org provvede, in conformità con le vigenti disposizioni di legge in materia, alla registrazione dei file di log. Tali dati non consentono un'identificazione dell'utente se non in seguito ad una serie di operazioni di elaborazione e interconnessione, e necessariamente attraverso dati forniti da altri provider. Operazioni che potranno essere effettuate esclusivamente su richiesta delle competenti Autorità Giudiziarie, a ciò autorizzate da espresse disposizioni di legge atte a prevenire e/o reprimere i reati. Sul sito web carmelitane.org, sono utilizzati dei marcatori temporanei (cookie) che permettono di accedere al sito più velocemente. Per cookie si intende il dato informativo, attivo per la durata della connessione, che viene trasmesso da carmelitane.org al computer dell'utente al fine di permettere una rapida identificazione. L'utente può disattivare i cookie modificando le ipostazioni del browser, si avverte che tale disattivazione potrà rallentare o impedire l'accesso a tutto o parte del sito. L'invio da parte degli utenti/visitatori di propri dati personali per accedere a determinati servizi, ovvero per effettuare richieste in posta elettronica, comporta l'acquisizione da parte di carmelitane.org dell'indirizzo del mittente e/o di altri eventuali dati personali, tali dati verranno trattati esclusivamente per rispondere alla richiesta, ovvero per la fornitura del servizio, e verranno comunicati a terzi solo nel caso in cui sia necessario per ottemperare alle richieste degli utenti/visitatori stessi. Il trattamento viene effettuato attraverso strumenti automatizzati per il tempo strettamente necessario a conseguire gli scopi per i quali i dati sono stati raccolti e, comunque, in conformità alle disposizioni normative vigenti in materia. Specifiche misure di sicurezza sono osservate per prevenire la perdita dei dati, usi illeciti o non corretti ed accessi non autorizzati. carmelitane.org non può farsi carico della responsabilità di qualsiasi accesso non autorizzato né dello smarrimento delle informazioni personali al di fuori del proprio controllo. Il titolare del trattamento dei dati è Monastero SS.ma Concezione, Via Garibaldi, 1, Sutri 01015 (VT) che potrà utilizzare i dati per tutte le finalità individuate nell'informativa specifica fornita in occasione della sottoscrizione dei vari servizi. Gli utenti/visitatori hanno facoltà di esercitare i diritti previsti dall'art. 7 del D. Lgs. 196/03. In ogni momento, inoltre, esercitando il diritto di recesso da tutti i servizi sottoscritti, è possibile chiedere la cancellazione totale dei dati forniti. Art. 7. Diritto di accesso ai dati personali ed altri diritti L'interessato ha diritto di ottenere la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile. L'interessato ha diritto di ottenere l'indicazione: dell'origine dei dati personali; delle finalità e modalità del trattamento; della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l'ausilio di strumenti elettronici; degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell'articolo 5, comma 2; dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati. L'interessato ha diritto di ottenere: l'aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l'integrazione dei dati; la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; l'attestazione che le operazioni di cui alle lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. L'interessato ha diritto di opporsi, in tutto o in parte: per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, ancorché pertinenti allo scopo della raccolta; al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.