Santi del mese di gennaio


B. CIRIACO ELIA CHAVARA


Nato a Kainakari in Kerala (India) il 10 febbraio 1805, Ciriaco Elias Ch’avara ha vissuto fedele al suo motto “Il Signore è la mia porzione”. Entrò in seminario nel 1818 e fu ordinato sacerdote nel 1829. Cooperò con i padri Tommaso Palackal e Tommaso Porukara per fondare la Congregazione dei Carmelitani di Maria Immacolata nel 1831. Nel 1866, con la collaborazione di P. Leopoldo Boccaro OCD, fondò il ramo femminile della Congregazione della Madre del Carmelo. Quando lo scisma del 1861 minacciò la Chiesa siro- malabarica, P. Chavara, allora vicario generale di detta Chiesa, la salvò dallo scisma con la sua costante preghiera, lotta vigorosa, ferma posizione e guida efficace. Nonostante le molteplici attività trovò il tempo di scrivere libri a vantaggio dei fedeli. Fu essenzialmente un uomo di preghiera e di intensa carità. Nonostante le numerose attività, rimase nell’intima comunione con Dio, permeando con la sua spiritualità tutto ciò che lo circondava, tanto da essere definito un vero uomo di Dio. Morto il 3 gennaio 1871 a Koonammavu, le sue spoglie riposano a Mannanam, nella cappella della Chiesa madre della Congregazione CMI.

Papa Giovanni Paolo II, durante la sua visita pastorale in India, a Kottayam, (Kerela) lo dichiarò beato l’8 febbraio 1986.

La sua celebrazione liturgica è posta il 3 gennaio.


SAN PIER TOMMASO


San Pier Tommaso è una delle grandi figure del suo tempo. Nato in Francia nel Perigord meridionale verso il 1305, a 21 anni si fece carmelitano. Dottore in teologia a Parigi, fu dal 1345 al 1348 procuratore generale dell’Ordine presso la corte papale di Avignone e predicatore apostolico. Dal 1353 svolse missioni come legato di pace e legato pontificio agli incontri ecumenici in Serbia e a Costantinopoli, Fatto vescovo a Patti e Lipari in Sicilia ( 1354) , fu trasferito poi a Corion in Morea, e nominato delegato pontificio in Oriente. Nel 1363 fu fatto arcivescovo di Creta e l’anno dopo patriarca latino di Costantinopoli e condottiero spirituale della crociata promossa da Pietro I di Lusingano. Nel 1364 fu tra i fondatori dell’università teologica di Bologna. Morì il 6 gennaio 1366 di febbre influenzale a Famagosta ( Cipro). Una leggenda diffusa nel secolo XVI, lo diceva morto in seguito ad una ferita avuta durante la battaglia di Alessandria, ciò che lo rese erroneamente “ martire”.

La sua celebrazione liturgica è posta l’8 gennaio.


S. ANDREA CORSINI


Nacque all’inizio del secolo XIV a Firenze da Nicolò Corsini e Gemma degli Stracciabende. Da giovane abbraccio la vita religiosa nel convento del Carmine della sua città natale; ciò avvenne prima del 3 agosto 1338, quando compare per la prima volta tra i religiosi di quella comunità. In quel convento fu consigliere e lettore di teologia. Istituito priore provinciale di Toscana nel 1348, ricoprì quest’ufficio sino ai primi del 1350, anche dopo la designazione a vescovo di Fiesole.

Governò la sua diocesi con ammirevoli esempi di carità e con l’eloquenza della sua parola. Si distinse per lo zelo apostolico, prudenza e amore verso i poveri, definendosi “ padre e amministratore dei poveri”. Ebbe anche premura di risiedere in diocesi a differenza dei suoi predecessori e limitare al massimo le sue esigenze familiari, insieme ai quali e a due religiosi del Carmine di Firenze conduceva la sua vita religiosa, vestendo sempre l’abito dell’Ordine. Assai notevole fu pure la sua azione per la pacificazione tra i cittadini di Firenze e Fiesole, nonché di altre città, come Prato e Pistoia, che ricorrevano al suo arbitrario. Morì il 6 gennaio 1374.

Nel calendario o. carm. viene celebrato il 9 gennaio in grado di festa.


BEATA ARCANGELA GIRLANI, VERGINE


Eleonora Girlani, nata verso la metà del secolo XV a Trino di Monferrato, entrò nel 1477 tra le carmelitane di Parma, assumendo il nome si Suor Arcangela. Fu poi priora di questo monastero, dipendente dalla Congregazione di Mantova. Più Tardi venne trasferita nel nuovo monastero del Paradiso di Mantova, eretto dai Gonzaga, ove svolse il medesimo ufficio di priora dal 1492 fino alla morte, avvenuta il 25 gennaio 1495.

Per amore alla Regola dell’Ordine, chiese e ottenne che fosse tradotta in lingua italiana, poiché lei e le consorelle non comprendevano il latino. Si distinse per la sua speciale devozione alla SS.ma Trinità.

Nel calendario o. carm. viene celebrata il 29 gennaio in grado di memoria.


San Pier Tommaso
Sant'Andrea Corsini
Beata Arcangela Girlani
Newsletter
Privacy Policy

La presente Privacy Policy ha lo scopo di descrivere le modalità di gestione dei siti Internet, di secondo e terzo livello, di proprietà del Monastero SS.ma Concezione, in riferimento al trattamento dei dati personali degli utenti/visitatori che li consultano. carmelitane.org tratta tutti i dati personali degli utenti/visitatori dei servizi offerti, nel pieno rispetto di quanto previsto dalla normativa nazionale italiana in materia di privacy e, in particolare del D. Lgs. 196/2003. Ove l'accesso a particolari servizi venga subordinato alla registrazione previa comunicazione di dati personali, viene fornita un'informativa specifica al momento della sottoscrizione dei servizi stessi. L'acquisizione dei dati, che possono essere richiesti, è il presupposto indispensabile per accedere ai servizi offerti sul sito. http://www.e-webbest.blogspot.com conserva i dati tecnici relativi alle connessioni (log) per consentire i controlli di sicurezza richiesti dalla Legge e al fine di migliorare la qualità dei servizi offerti e personalizzarli in relazione alle esigenze degli utenti/visitatori. I dati inseriti, se non diversamente indicato, non possono essere utilizzati per inviare periodicamente messaggi di posta elettronica contenenti pubblicità, materiale promozionale, iniziative promozionali. I dati personali, raccolti e conservati in banche dati di http://www.e-webbest.blogspot.com, sono trattati da collaboratori del titolare del trattamento in qualità di incaricati. Non sono oggetto di diffusione o comunicazione a Terzi, se non nei casi previsti dalla informativa e/o dalla Legge e, comunque, con le modalità da questa consentite. carmelitane.org provvede, in conformità con le vigenti disposizioni di legge in materia, alla registrazione dei file di log. Tali dati non consentono un'identificazione dell'utente se non in seguito ad una serie di operazioni di elaborazione e interconnessione, e necessariamente attraverso dati forniti da altri provider. Operazioni che potranno essere effettuate esclusivamente su richiesta delle competenti Autorità Giudiziarie, a ciò autorizzate da espresse disposizioni di legge atte a prevenire e/o reprimere i reati. Sul sito web carmelitane.org, sono utilizzati dei marcatori temporanei (cookie) che permettono di accedere al sito più velocemente. Per cookie si intende il dato informativo, attivo per la durata della connessione, che viene trasmesso da carmelitane.org al computer dell'utente al fine di permettere una rapida identificazione. L'utente può disattivare i cookie modificando le ipostazioni del browser, si avverte che tale disattivazione potrà rallentare o impedire l'accesso a tutto o parte del sito. L'invio da parte degli utenti/visitatori di propri dati personali per accedere a determinati servizi, ovvero per effettuare richieste in posta elettronica, comporta l'acquisizione da parte di carmelitane.org dell'indirizzo del mittente e/o di altri eventuali dati personali, tali dati verranno trattati esclusivamente per rispondere alla richiesta, ovvero per la fornitura del servizio, e verranno comunicati a terzi solo nel caso in cui sia necessario per ottemperare alle richieste degli utenti/visitatori stessi. Il trattamento viene effettuato attraverso strumenti automatizzati per il tempo strettamente necessario a conseguire gli scopi per i quali i dati sono stati raccolti e, comunque, in conformità alle disposizioni normative vigenti in materia. Specifiche misure di sicurezza sono osservate per prevenire la perdita dei dati, usi illeciti o non corretti ed accessi non autorizzati. carmelitane.org non può farsi carico della responsabilità di qualsiasi accesso non autorizzato né dello smarrimento delle informazioni personali al di fuori del proprio controllo. Il titolare del trattamento dei dati è Monastero SS.ma Concezione, Via Garibaldi, 1, Sutri 01015 (VT) che potrà utilizzare i dati per tutte le finalità individuate nell'informativa specifica fornita in occasione della sottoscrizione dei vari servizi. Gli utenti/visitatori hanno facoltà di esercitare i diritti previsti dall'art. 7 del D. Lgs. 196/03. In ogni momento, inoltre, esercitando il diritto di recesso da tutti i servizi sottoscritti, è possibile chiedere la cancellazione totale dei dati forniti. Art. 7. Diritto di accesso ai dati personali ed altri diritti L'interessato ha diritto di ottenere la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile. L'interessato ha diritto di ottenere l'indicazione: dell'origine dei dati personali; delle finalità e modalità del trattamento; della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l'ausilio di strumenti elettronici; degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell'articolo 5, comma 2; dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati. L'interessato ha diritto di ottenere: l'aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l'integrazione dei dati; la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; l'attestazione che le operazioni di cui alle lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. L'interessato ha diritto di opporsi, in tutto o in parte: per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, ancorché pertinenti allo scopo della raccolta; al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.