Santi del mese di agosto

Sant'Alberto di Trapani

SANT’ALBERTO DI TRAPANI, SACERDOTE.


Alberto degli Abbiati nacque a Trapani, in Sicilia, nel secolo XIII. Dura è stata fino ad epoca recente la controversia tra trapanasi ed ericini che lo rivendicavano come loro concittadino. Favorito dalla madre, entrò ancora giovane nel convento dei Carmelitani della città natale, trascorrendo il periodo della sua formazione nell’esercizio delle virtù. Fulgido esempio di purezza e di preghiera, fu ammirato anche per l’ardore della sua predicazione e per la fama dei prodigi. Si dice che a Messina ottenne miracolosamente il passaggio delle vettovaglie alla città assediata. Presente nel convento di Trapani nel 1280 e nel 1289, fu priore provinciale di Sicilia nel 1926 e morì a Messina il 7 agosto di un anno imprecisato, forse il 1307.

Nel calendario O. Carm. viene celebrato il 7 agosto in grado di festa.


S. TERESA BENEDETTA DELLA CROCE, VERGINE E MARTIRE E COMPATRONA D’EUROPA.


Edith Stein nacque a Breslavia il 12 ottobre 1891 in una famiglia ebrea. Già nota negli ambienti culturali tedeschi come assistente universitaria del filosofo Edomndo Husserl e appassionata ricercatrice della verità, la trovò mediante la lettura dell’autobiografia di S. Teresa di Gesù e si convertì al cattolicesimo nel 1922. Condusse per vari anni un impegnativo apostolato laico come scrittrice e conferenziera in patria e all’estero. Nel 1933 entrò nel Carmelo delle Scalze di Colonia, prendendo il nome di Teresa Benedetta della Croce. A causa delle persecuzioni naziste verso gli ebrei, nel 1938 riparò in Olanda nel monastero delle Scalze di Echt. Qui venne arrestata dai nazisti il 2 agosto 1942 e, insieme ad altri ebrei, deportata ad Auschwitz, dove fu uccisa nella camera a gas pochi giorni dopo il suo arrivo. Il suo corpo è stato consumato nei forni crematori. Donna di singolare intelligenza e cultura, ha lasciato una vasta produzione filosofica-teologica attraversata da un’intensa ispirazione mistica.

Nel calendario O. Carm. viene celebrata il 9 agosto in grado di festa.


BEATO ISIDORO BAKANJA, MARTIRE.


Isidoro Bakanja, nato tra il 1880 e il 1890 a Bokendela (Congo) nella tribù dei Bangi, fin da ragazzo per vivere fu costretto a lavorare come muratore o nei campi e si convertì al cristianesimo nel 1906. Mentre lavorava alle dipendenze dei colonizzatori in una piantagione a Ikili, dal padrone gli venne proibito di cristianizzare i suoi compagni di lavoro pagani. IL 22 aprile 1909 il sovrintendente della fattoria, dopo avergli strappato lo scapolare del Carmine, che Isidoro portava come espressione della propria fede cristiana, lo fece fustigare duramenente a sangue. In seguito alle ferite riportate in questa “punizione” per la sua fede, sopportate pazientemente e perdonando il suo carnefice, morì il 15 agosto dello stesso anno.

Nel calendario O. Carm. viene celebrato il 12 agosto in grado di memoria facoltativa.


BEATO ANGELO MAZZINGHI, SACERDOTE.


Angelo “figlio di Agostino Mazzinghi”, nacque a Firenze, o nelle vicinanze, sembra prima del 1386. Venne ricevuto nell’Ordine nel 1413, fu il primo “figlio dell’osservanza delle Selve”, la riforma sorta nel convento delle Selve presso Lastra a Silva e confluita poi nella Congregazione Mantovana. Già sacerdote nel 1415 svolse l’ufficio di priore delle Selve negli anni 1419-30 e 1437 e di Priore a Firenze nel 1435-37, e ricoprì pure altri uffici dentro e fuori dell’Ordine. Lettore in teologia, si distinse nella predicazione della Parola di Dio; più tardi la tradizione affermerà che, mentre egli predicava, furono visti uscire dalla sua bocca rose e fiori, raccolti da due angeli e intrecciati a corona e posti sulla sua testa. Morì a Firenze il 17 agosto 1438.

Nel calendario O. Carm. viene celebrato il 17 agosto in grado di memoria facoltativa.


SANTA MARIA DI GESU' CROCIFISSO, VERGINE OCD.

Nata ad Baellin, in Galilea, il 5 gennaio 1846, Maria Baouardy rimase orfana di entrambi i genitori a soli tre anni d’età. Affidata ad uno zio paterno, lo seguì ad Alessandria di Egitto, ove rimase alcuni anni. A tredici anni, per il desiderio di consacrarsi al Signore, rifiutò con fortezza il matrimonio preparato dallo zio. Lavorò successivamente come domestica in Alessandria, Gerusalemme, Beiruth e Marsiglia. Qui nel 1865 entrò tra le suore della Compassione, che dovette lasciare per motivi di salute. Accolta poi nell’Istituto delle Suore di San Giuseppe dell’Apparizione, passò due anni dopo (1867) alla vita claustrale presso le Carmelitane Scalze di Pau, in Francia. Ancora novizia, partì per la fondazione del Carmelo di Mangalore, ove professò il 21 novembre4 1871. Tornata a Pau, in Francia, nel 1872, tre anni dopo venne trasferita in Terra Santa per la fondazione del primo Carmelo in quella terra a Betlemme. Umile e semplice, ebbe il dono della partecipazione ai misteri di Gesù, di una particolare comprensione della missione dello Spirito Santo, di un profondo amore per la Chiesa e per il papa. Morì a Betlemme il 26 agosto 1878.

Nel calendario O. Carm. viene celebrata il 25 agosto in grado di memoria facoltativa.


BEATO GIACOMO RETOURET, SACERDOTE E MARTIRE.


Nato il 15 settembre 1746 a Queyrox, in Francia, Giacomo Retouret compì gli studi primari presso il collegio dei gesuiti di Limoges ed entrò nel 1752 nel convento dei carmelitani di questa città. Emessi i voti religiosi il 23 maggio 1763, nei successivi cinque anni si formò negli studi di filosofia e teologia, mentre nel frattempo riceveva gli ordini sacri fino al presbiterato. Valente predicatore, insegnò retorica nello studio conventuale di Rochefould. Nominato maestro dei professi si distinse per lo spirito di pietà con cui li animava. Durante gli eventi della rivoluzione francese, quando seppe l’invalidità del giuramento della Costituzione civile del Clero, ritrattò il suo assenso e per questo fu arrestato. Fece parte di un gruppo di 64 sacerdoti, rappresentanti di centinaia di ecclesiastici, che vennero stipati nelle stive di alcune navi di negrieri nel porto di Rochefort, per essere deportati – tra oltraggi e crudeltà di trattamento – nelle colonie francesi. Morì il 26 agosto 1794 colpito dalla peste che stava devastando le navi. Fu sepolto nell’isola di Madame.

Nel calendario O. Carm. viene celebrato il 26 agosto in grado di memoria facoltativa.



Santa Teresa Benedetta della Croce (Edith Stein)
Beato Isidoro Bakanjia
Beato Angelo Mazzinghi
Santa Maria di Gesu' Crocifisso (Baouardy)
Newsletter
Privacy Policy

La presente Privacy Policy ha lo scopo di descrivere le modalità di gestione dei siti Internet, di secondo e terzo livello, di proprietà del Monastero SS.ma Concezione, in riferimento al trattamento dei dati personali degli utenti/visitatori che li consultano. carmelitane.org tratta tutti i dati personali degli utenti/visitatori dei servizi offerti, nel pieno rispetto di quanto previsto dalla normativa nazionale italiana in materia di privacy e, in particolare del D. Lgs. 196/2003. Ove l'accesso a particolari servizi venga subordinato alla registrazione previa comunicazione di dati personali, viene fornita un'informativa specifica al momento della sottoscrizione dei servizi stessi. L'acquisizione dei dati, che possono essere richiesti, è il presupposto indispensabile per accedere ai servizi offerti sul sito. http://www.e-webbest.blogspot.com conserva i dati tecnici relativi alle connessioni (log) per consentire i controlli di sicurezza richiesti dalla Legge e al fine di migliorare la qualità dei servizi offerti e personalizzarli in relazione alle esigenze degli utenti/visitatori. I dati inseriti, se non diversamente indicato, non possono essere utilizzati per inviare periodicamente messaggi di posta elettronica contenenti pubblicità, materiale promozionale, iniziative promozionali. I dati personali, raccolti e conservati in banche dati di http://www.e-webbest.blogspot.com, sono trattati da collaboratori del titolare del trattamento in qualità di incaricati. Non sono oggetto di diffusione o comunicazione a Terzi, se non nei casi previsti dalla informativa e/o dalla Legge e, comunque, con le modalità da questa consentite. carmelitane.org provvede, in conformità con le vigenti disposizioni di legge in materia, alla registrazione dei file di log. Tali dati non consentono un'identificazione dell'utente se non in seguito ad una serie di operazioni di elaborazione e interconnessione, e necessariamente attraverso dati forniti da altri provider. Operazioni che potranno essere effettuate esclusivamente su richiesta delle competenti Autorità Giudiziarie, a ciò autorizzate da espresse disposizioni di legge atte a prevenire e/o reprimere i reati. Sul sito web carmelitane.org, sono utilizzati dei marcatori temporanei (cookie) che permettono di accedere al sito più velocemente. Per cookie si intende il dato informativo, attivo per la durata della connessione, che viene trasmesso da carmelitane.org al computer dell'utente al fine di permettere una rapida identificazione. L'utente può disattivare i cookie modificando le ipostazioni del browser, si avverte che tale disattivazione potrà rallentare o impedire l'accesso a tutto o parte del sito. L'invio da parte degli utenti/visitatori di propri dati personali per accedere a determinati servizi, ovvero per effettuare richieste in posta elettronica, comporta l'acquisizione da parte di carmelitane.org dell'indirizzo del mittente e/o di altri eventuali dati personali, tali dati verranno trattati esclusivamente per rispondere alla richiesta, ovvero per la fornitura del servizio, e verranno comunicati a terzi solo nel caso in cui sia necessario per ottemperare alle richieste degli utenti/visitatori stessi. Il trattamento viene effettuato attraverso strumenti automatizzati per il tempo strettamente necessario a conseguire gli scopi per i quali i dati sono stati raccolti e, comunque, in conformità alle disposizioni normative vigenti in materia. Specifiche misure di sicurezza sono osservate per prevenire la perdita dei dati, usi illeciti o non corretti ed accessi non autorizzati. carmelitane.org non può farsi carico della responsabilità di qualsiasi accesso non autorizzato né dello smarrimento delle informazioni personali al di fuori del proprio controllo. Il titolare del trattamento dei dati è Monastero SS.ma Concezione, Via Garibaldi, 1, Sutri 01015 (VT) che potrà utilizzare i dati per tutte le finalità individuate nell'informativa specifica fornita in occasione della sottoscrizione dei vari servizi. Gli utenti/visitatori hanno facoltà di esercitare i diritti previsti dall'art. 7 del D. Lgs. 196/03. In ogni momento, inoltre, esercitando il diritto di recesso da tutti i servizi sottoscritti, è possibile chiedere la cancellazione totale dei dati forniti. Art. 7. Diritto di accesso ai dati personali ed altri diritti L'interessato ha diritto di ottenere la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile. L'interessato ha diritto di ottenere l'indicazione: dell'origine dei dati personali; delle finalità e modalità del trattamento; della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l'ausilio di strumenti elettronici; degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell'articolo 5, comma 2; dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati. L'interessato ha diritto di ottenere: l'aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l'integrazione dei dati; la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; l'attestazione che le operazioni di cui alle lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. L'interessato ha diritto di opporsi, in tutto o in parte: per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, ancorché pertinenti allo scopo della raccolta; al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.